Home » Alitalia Millemiglia » Millemiglia: come spendere (bene) le miglia

Millemiglia: come spendere (bene) le miglia

Millemiglia spendi miglia
Millemiglia: il sito ci fa spendere le miglia in voli o in premi. Ma qual'è il riscatto che ha il valore maggiore?


Nella nostra guida ai programmi frequent flyer vi abbiamo spiegato come fare per ottenere tante miglia con poca fatica, anche senza volare. Se avete capito il criterio alla base del quale sta il nostro metodo, avete capito che per ottenere dei risultati bisogna curare ogni aspetto della raccolta, e tra questi è molto importante anche sapere come utilizzare bene i punti accumulati, perché tra i premi ci sono tanti affari, ma anche tante fregature!

La cosa vi sembra strana? Eppure è così: qui di seguito vi dimostreremo che, a seconda di come e cosa si va a riscattare, è possibile avere premi tre volte di più… o tre volte di meno se si sbaglia scelta!

Prendiamo in analisi Millemiglia Alitalia che, come vi ricordiamo sempre, è il programma di accumulo miglia preferibile per gli Italiani, grazie alle numerose possibilità di accumulo punti al di fuori dei voli.

Come fare i calcoli

Il riscatto delle miglia è relativamente semplice: c’è un catalogo di biglietti, diviso per fascia di destinazione e di classe. Per capire quale sia la scelta più conveniente, adotteremo un metodo semplice: cercheremo di dare un valore in denaro ai vari premi, divideremo poi questo valore per il numero di miglia necessarie. Otterremo un “valore” al quale stiamo riscattando ogni miglio: a valori maggiori corrispondono premi più vantaggiosi (e quindi preferibili), e viceversa.

Sapere le miglia necessarie per un premio è semplice: c’è una tabella che ci indica il “costo in miglia” delle varie tratte, suddivise per fasce di distanza e di classe. Qui trovate la tabella miglia Alitalia.

Notate che il valore di ogni volo non viene mai specificato, quindi dobbiamo andare noi a fare dei calcoli.

Attenzione alle Tasse!

Altra cosa da annotarsi bene: quando si riscatta un volo con le miglia, si devono comunque sempre pagare a parte le tasse aeroportuali. Queste tasse possono variare da poche decine a molte centinaia di euro, a seconda di molti fattori, e quindi sono la discriminante maggiore nella valutazione della bontà dei biglietti-premio.

Va da se che conviene spendere le proprie miglia in biglietti che hanno poche tasse: per accaparrarsi le migliori occasioni è importante prenotare il biglietto omaggio con largo anticipo, anche 6 mesi.

Millemiglia spendi miglia
Millemiglia: il sito ci fa spendere le miglia in voli o in premi. Ma qual’è il riscatto che ha il valore maggiore?

Esempi di riscatto Miglia

Vediamo qualche esempio di calcolo su alcune tratte.

Volo Nazionale

Prendiamo una tratta lunga, tipo Milano-Palermo. Il biglietto intero, in economy class, ha un costo variabile tra 80,00 € e 200,00 €. Prendiamo per il calcolo una media di 140,00 €. Il riscatto in miglia costa 20.000 punti + circa 80,00 € di tasse aeroportuali. Significa riscattare le miglia ad una valorizzazione di soli 0,003 € per miglio, che è davvero molto molto poco.

Volo Europeo

Prendiamo adesso una tratta tipo Roma-Parigi o Milano-Londra o magari anche un Bologna-Madrid con scalo intermedio a Roma. I biglietto andata/ritorno in economy class per le tratte Europee hanno un costo sempre molto variabile: si va da un minimo di 80,00 € (se è in promozione), fino anche a 3/400,00 €, se è in alta stagione. In miglia invece il costo è fisso: 25.000 più le tasse, che sono dell’ordine di 100,00 €.

Capito? A seconda del periodo, rischiate di spendere di più (in tasse) usando le miglia rispetto a pagare l’intero volo in offerta! Non è certamente un gran modo per riscattare le miglia!

Se volete riscattarle per un volo europeo, optate quindi per un volo in alta stagione, che certamente paghereste molto. Facciamo un calcolo di esempio: se riscattate un volo che costerebbe 350,00 €, state valorizzando le vostre 25.000 miglia a 250,00 € (ricordate che dobbiamo comunque pagare 100,00 € di tasse), quindi 0,010 € per miglio.

In questo caso va benino, ma i voli per i quali potete trovare biglietti economici, dell’ordine dei 100,00/200,00 €, pagateli con denaro, e non sprecate preziose miglia per questi!

Volo Intercontinentale

Vediamo adesso una tratta più lunga, ad esempio un classico Roma-New York diretto, che costa da 500,00 € (in promo) a 1.000,00 € (in alta stagione). Poniamo 750,00 €. Il costo in miglia è di 50.000 + le tasse, che possono variare moltissimo, pensate, da soli 30,00 fino a 400,00 €. Ovviamente sceglierete voli con bassi costi di tasse, ma per i nostri calcoli prendiamo una media di 150,00 € di tasse da pagare. Facendo la divisione, le nostre miglia vengono valorizzate in media 0,012 €

Anche in questo caso, tenete sempre un occhio alla pagina della prenotazione con le miglia, e un occhio alla pagina normale di prenotazione voli: può capitare che un volo in offerta costi poco di più delle tasse di quello con le miglia! E in quel caso, di nuovo, conviene tenersele!

Volo Intercontinentale in Business Class

Vediamo adesso lo stesso caso precedente, ma nella comoda business class. In questo caso si ha una minore variabilità di prezzi e di tasse, per cui il calcolo è più preciso. Il biglietto del Roma-New York diretto in business costerebbe la bellezza di 2.000,00 €, oppure 80.000 miglia più circa 250,00 € di tasse. Che corrispondono ad un valore per miglio di ben 0,022 €.

Quindi, conti alla mano, volare in business è l’opzione di riscatto che dare più valore alle nostre miglia!

Riassumiamo:

  • Volo Nazionale economy: 0,003 € /miglio ←molto male!
  • Volo Europeo economy: 0,010 € /miglio
  • Volo Intercontinentale economy: 0,012 € /miglio
  • Volo Intercontinentale business: 0,022 € /miglio ←ottimo!

Upgrade da Economy a Business

Un’opzione interessante è quella del poter riscattare un upgrade da economy class a business class. Questa possibilità diventa molto interessante se si riesce ad acquistare un biglietto in economy ad un prezzo promozionale.

Nel solito esempio del Roma-New York, supponendo di riuscire ad acquistare un biglietto a/r a 600,00 €, dovremmo pagare 70.000 miglia per l’upgrade. Corrisponde a 0,020 € per miglio, che è un deal meno buono rispetto al riscattare direttamente un biglietto in business class, ma che potrebbe essere una soluzione astuta in caso di promozioni sul biglietto economy e/o tasse elevate su quello in business da riscattare.

E la “Premium Economy”?

Non andremo neanche a fare i calcoli per questa classe “intermedia”.  Pur avendo un buon rapporto qualità/prezzo, la poca differenza in miglia rispetto alla ben più comoda business la rende, secondo noi, poco appetibile.

Riscattare tasse e altri costi

E’ possibile spendere le miglia anche per compensare le tasse aeroportuali oppure per pagare extra quali bagaglio aggiuntivo e simili. Nessuna tabella di punti è riportata sul sito, e l’acquisto si fa solo via call-center. La convenienza, comunque, non c’è, quindi lasciate perdere questa opzione.

Premi del catalogo Millemiglia Gallery

Chi scrive e (ne siamo sicuri) anche chi legge, è appassionato di viaggi e di voli, quindi va da se’ che il premio più ambito di una raccolta di miglia aeree sia il biglietto aereo. Ma, per completezza, andiamo a vedere anche la convenienza dei premi del catalogo.
Siamo andati a fare il solito calcolo dividendo il costo sul mercato di alcuni dei premi più desiderabili per le miglia necessarie per averli: ebbene, nei casi migliori si riesce a valorizzare le proprie miglia soltanto 0,002 €… si avete capito bene, 10 volte meno rispetto ad un volo in business class! No grazie, tenetevi pure il robot da cucina, che noi andiamo a volare comodi, bevendo champagne!

In Conclusione

E’ evidente che conviene cercare di riscattare miglia per biglietti più costosi: più lunga è la tratta e più si ha un miglior rapporto tra valore del biglietto e miglia spese. Se poi ci si concede una fantastica esperienza in business class, si ha una valorizzazione quasi doppia.

Il nostro consiglio finale è quello di accumulare molto e puntare a riscattare biglietti intercontinentali in business class: sono la valorizzazione migliore e vi potrete concedere il lusso del volare “in prima classe”, esperienza che probabilmente non fareste mai pagando il costosissimo biglietto.

In ognic aso, prima di spendere le miglia, verificate sempre quale sarebbe il costo del biglietto per la tratta prescelta: ci potrebbero essere offerte che rendono l’uso delle miglia totalmente sprecato, e in alcuni casi addirittura penalizzante!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)